Il mercato del pesce del porto di Cervia

Un bel filmatino estivo del nostro amico Giorgio, che non manca però di sottolineare l’importanza delle filiere corte e dei prodotti locali:

4 pensieri su “Il mercato del pesce del porto di Cervia

  1. LAVOCEROMAGNOLA

    Gentilissimo Gori, troverò il tempo per passare a Fo per una birra. Grazie dell’invito.

  2. Gabriele Gori

    C’è sempre un equilibrio tra l’estremo di mangiare sempre pesce fresco di giornata e quello surgelato nei mari del nord. Dipende un attimo dalla situazione.

    Su larga scala nn si può mangiare il pesce appena pescato, però forse andando a fare la spesa nel negozietto aka il fruttivendolo piuttosto che al bennet, si riescono ad avere prodotti locali o comunque che hanno fatto meno strada.

    Il meglio sarebbe fare la spesa dai contadini, sulla cervese se ne vedono parecchi che vendono direttamente, che inoltre ci costerebbero meno.

  3. Paolo

    La gente però vuole mangiare il pesce anche a Forlì, Cesena, ecc. e non solo in estate e putroppo alternative alla distribuzione tradizionale in questi casi non ne vedo!
    Questa realtà del porto di Cervia è vantaggiosissima, bellissima e pittorisca ma decisamente non usufruibile su larga scala.
    Chi può comunque fa bene ad utilizzarla!

I commenti sono chiusi.